Traccia corrente

Titolo

Artista


5 ICONE DELLA MUSICA LATINA

Scritto da il Marzo 8, 2021

Oggi in tutto il mondo si celebrano le Donne.

 

Tante sono state le donne nel panorama dell’America Latina ad aver raggiunto conquiste sociali, politiche ed economiche ma anche artistiche.

Donne che nel tempo hanno lasciato il segno e fatto la storia, nei casi di cui vi stiamo per parlare hanno rivoluzionato l’industria dell’intrattenimento divenendo icone immortali.

Oggi vogliamo celebrare loro così come tutte le donne del mondo e ricordare 5 tra le più influenti artiste musicali della musica latino americana.

 

Carmen Miranda

Carmen Miranda nata Maria do Carmo Miranda da Cunha nel 1909 in Portogallo, è stata una famosa cantante, danzatrice di samba e attrice naturalizzata brasiliana.

Nel corso della sua carriera è stata al centro di diverse polemiche riguardanti le sue rappresentazioni errate ed inesatte delle donne latino americane, soprattutto negli schermi statunitensi dove raggiunse la vetta del successo che le costò molte controversie in Brasile, a Cuba ed in Argentina.

È considerata la precorritrice del tropicalismo grazie agli abiti ed i copricapo che cuciva da sola, ed è stata l’attrice più pagata ai tempi e la prima donna latina a lasciare l’impronta delle proprie mani presso il Grauman’s Chinese Theatre di Hollywood ricevendo poi la stella presso la Walk of Fame.

Nel tempo la sua immagine è rimasta un’icona ispirando diversi loghi e personaggi, ha fatto parte di un set di francobolli statunitensi commemorativi delle figure latino americane influenti, le è stata dedicata una piazza ad Hollywood e le è stato dedicato un museo con i suoi abiti di scena.

Chavela Vargas

Chavela Vargas all’anagrafe Isabel Vargas Lizano nata nel 1919 originaria del Costa Rica, è stata una cantante messicana.

Le porte del Messico spalancatesi quando lei aveva solo 17 anni, la introdussero alla musica ranchera di cui divenne una delle più grandi esponenti.

Nel corso della sua vita è stata un’anticonformista per la sua epoca, indossando abiti da uomo, fumando e bevendo pesantemente, portando con sé una pistola e tenendo sempre addosso il caratteristico jorongo rosso.

Registrò all’incirca 80 album conquistando non solo il Messico, ma il mondo intero.

Chavela Vargas non è stata solo un’icona della musica ma anche un’icona LGBT, dedicando spesso le sue canzoni a donne e dichiarando apertamente all’età di 81 anni la sua omosessualità.

Celia Cruz

Úrsula Hilaria Celia de la Caridad de la Santísima Trinidad Cruz Alfonso conosciuta da tutti semplicemente come Celia Cruz, nata a Cuba nel 1925 è stata una cantante cubana naturalizzata statunitense, nonché la regina della salsa (tutt’oggi riconosciuta come tale).

Visse i primi anni della sua carriera nella sua patria Cuba, fino al 1960 momento in cui lasciò il paese per cantare in Messico. L’anno successivo intraprese una tournée negli Stati Uniti.

Il successo è stato esplosivo permettendole di esibirsi anche fuori dal continente americano.

Quando ottenne la cittadinanza statunitense dichiarò che non avrebbe fatto ritorno a Cuba, anche se già le era stato impedito per via delle offerte lavorative all’estero soprattutto negli Stati Uniti.

Riuscì a tornare solamente nel 1990.

Durante la sua carriera costellata da successi, riuscì a debuttare anche sul grande schermo.

A lei è stata dedicata una stella presso la Hollywood Walk of Fame, un asteroide, una via nel quartiere Little Havana di Miami, una scuola del Bronx ed un parco del patrimonio in Florida. Anche la sua immagine ha fatto parte del set di francobolli statunitensi di icone latino americane.

Elis Regina

Elis Regina Carvalho Costa è stata una celebre cantante brasiliana classe ’45.

Ha vissuto come protagonista indiscussa l’era della musica popolare brasiliana fino all’arrivo della bossa nova, diventando famosa anche all’estero.

Visse musicalmente e sulla sua pelle il periodo più delicato della storia brasiliana, schierandosi ad un certo punto della sua carriera contro la giunta militare fascista che governava a quei tempi in Brasile.

Lo schieramento le costò un ricatto a cui dovette sottostare che la costrinse a cantare l’inno nazionale durante l’anniversario d’indipendenza del paese, alienandola dai suoi colleghi.

I suoi soprannomi furono “Furacão” (uragano) e “Pimentinha” (peperoncino) per via del suo carattere e della sua personalità.

Alla sua morte il suo paese l’avvolse nella bandiera nazionale vegliando sul suo corpo fino all’alba del giorno dopo.

Selena Quintanilla

Selena Quintanilla Pérez conosciuta dal grande pubblico con il suo nome di battesimo Selena, è stata una cantante statunitense di origini messicane nata nel 1971.

Soprannominata “la regina della musica tejano” è stata una vera e propria icona del panorama chicano.

Iniziò ad esibirsi come cantante a soli 8 anni. Pur non essendo madrelingua spagnola, riscosse successo in poco tempo con il genere tex-mex cantanto nella sua lingua di origine.

Negli anni ’90 la sua carrierà raggiunse l’apice permettendole di affermarsi anche come attrice e stilista, creando così una sua linea personale di abbigliamento.

Scomparsa prematuramente all’età di soli 23 anni, durante gli anni della sua carriera il talento ed il carisma che trasmetteva, l’hanno fatta entrare nel cuore del pubblico generale, tanto da renderla una delle icone più importanti della musica in generale.

A lei è stata dedicata una statua in bronzo a grandezza naturale, un museo, un film omonimo, una serie Netflix, diverse esibizioni e concerti di tributo, numerose collezioni di cosmetici e la sua immagine è apparsa nella collezione di francobolli delle poste statunitensi.